Jazz 2017

Home  >>  Eventi  >>  Jazz 2017

Jazz 2017

sergio-caputo-photo

SERGIO  CAPUTO 

 Sergio Caputo è romano, e inizia la sua carriera musicale verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, lo storico club in cui si e’ formata parte della musica d’autore italiana. Nel 1983 esce il suo primo album “UN SABATO ITALIANO”. Questo album lo porta subito al successo ed e’ tutt’ora un classico. Lo stile di Sergio è un POP- JAZZ che spesso spazia nel latino e si distingue per un uso insolito e innovativo del linguaggio letterario, ed ha come temi predominanti il quotidiano, l’amore, e le nevrosi metropolitane. I suoi testi sono stati proposti agli studenti di varie universita’ italiane e straniere come esempio di poesia contemporanea italiana. A “Un sabato italiano” seguono 12 album piu’ varie compilation, Sergio partecipa al Festival di Sanremo tre volte, e negli ultimi anni torna con particolare decisione a sonorita’ jazzistiche e latine. Fra le sue collaborazioni eccellenti si annoverano nomi come Dizzy Gillespie, Tony Scott, Mel Collins (King Crimson), Tony Bowers (Simply Red), Enrico Rava, Roberto Gatto, Flavio Boltro, Danilo Rea e molti altri. Nel 1999 si trasferisce in California, dove vive e lavora per 12 anni a contatto con le sue radici musicali e facendosi conoscere come chitarrista “Smooth Jazz”. Di recente Sergio è rientrato in Italia, si è sposato con Cristina Zatti con la quale ha due figli – Lucrezia e Victor. Ha celebrato il trentennale di “UN SABATO ITALIANO” con un nuovo album, “UN SABATO ITALIANO 30″, remake in versione più jazz dello storico album, contenente due brani inediti. Nel marzo 2015 è uscito il nuovo album di inediti “POP, JAZZ and LOVE”, interamente in inglese tranne per il singolo “A bazzicare il lungomare”. E’ il primo album di inediti pubblicato da Sergio in vent’anni, e il suo mix di pop, jazz e poesia torna a riaffermare lo stile che da sempre contraddistingue l’autore. Di recente inizia una collaborazione artistica con Francesco Baccini, col quale è al lavoro su un nuovo album di inediti. Sergio Caputo si esibisce tutto l’anno in varie formazioni, dal solo unplugged alla big band.

simone-locarni-quartet

SIMONE  LOCARNI 

Il quartetto “Playin’ TENCO” si compone grazie alla sconfinata passione del suo ideatore, il giovanissimo e talentuoso pianista Simone LOCARNI, per la musica popolare italiana più recente, e non, riunendo attorno a sé tre musicisti, ben noti  da anni nel panorama nazionale – Mario Biasio al clarinetto, Stefano Solani al contrabbasso e Nicola Stranieri alla batteria – e da subito convinti ed entusiasti del progetto.

La proposta musicale trova la sua speciale caratteristica, unica, nell’interpretazione strumentale del repertorio del cantautore piemontese, alfiere della cosiddetta scuola  genovese, con arrangiamenti originali inediti di suggestiva evocazione, nelle celebrazioni in ricordo del cinquantenario della dipartita di Luigi Tenco.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>